Valle d’Itria: soggiorno tra mare e cultura

Valle d’Itria: soggiorno tra mare e cultura

Quest’estate la Puglia mi ha riaccolta a braccia aperte con lunghe giornate di mare e viuzze piene d’arte. Per la precisione, sto parlando della ridente Valle d’Itria piena di attrattive e bei posti da vedere. Campagna, mare, esplorazioni, cultura: ce n’è di tutto. Altro che Briatore e i suoi commenti. La verità è che la Puglia ha veramente tanto da offrire e sopratutto chi è del luogo lo sa bene. Ho deciso di scrivere questo post per condividere un po’ di informazioni su posti che secondo me vale la pena visitare.

Partiamo dal presupposto che la Puglia è grande e ogni provincia è molto diversa. Il nord barese è diverso dal Salento che è diverso dal Gargano che si discosta molta dalla Valle d’Itria, sotto i riflettori ultimamente poiché meta turistica già scelta da Madonna, Justin Timberlake e Jessica Biel (che hanno scelto Savelletri come luogo ideale del loro matrimonio) e quest’anno anche dai coniugi Beckham con figliolanza. E guardando il profilo instagram dei membri della famiglia si capisce che si sono divertiti un bel po’.

Del resto Borgo Egnazia stupendo resort situato a Savelletri si è confermato negli anni una delle location più esclusive al mondo. Si tratta della ricreazione di un vero borgo rurale di 29 ville con piscina con filari di ulivi e piccole baie. Il concetto che ruota attorno alla location è quello di #nowhereelse che punta tutto non solo sulla bellezza e raffinatezza del posto ma anche sull’esclusività e il riconnettersi con il proprio io interiore grazie alla Spa e alla tranquillità del luogo. Si stima che per il matrimonio Timberlake-Biel il borgo sia stato attrezzato per una spesa di circa 6 milioni di dollari. 

Ma dopo questo excursus patinato, come non parlare della natura che qui la fa da padrona, con un mare bellissimo e delle nottate stellate con la luna piena indimenticabili.

In una vacanza in Valle d’Itria non può mancare il mare ovviamente, tra i più belli del Mediterraneo alternando distese di sabbia a scogli. Ce n’è davvero per tutti i gusti, e sempre con acqua cristallina e pulita. Nella zona, la mia località di mare preferita è Torre Canne sin da quando sono piccola. Ho bellissimi ricordi universitari a Bosco Verde dove all’orario aperitivo si sta piacevolmente bene accompagnati da musica elettronica, sorseggiando un cocktail sotto la tettoia del bar. Sempre sulla sabbia e accanto a Bosco Verde c’è anche il Lullabay molto carino da vedere per la sua ambientazione gipsy e con un bel palinsesto artistico. Per chi vuole la natura incontaminata, c’è la bellissima spiaggia di Torre Guaceto, riserva naturale con specie protette e anch’essa sulla sabbia. Per chi ama lo scoglio, invece, quest’anno ho scoperto lo straordinario lido Santos super riservata, ben attrezzata e con un buonissimo ristorante greco ricostruito proprio come una tipica osteria ellenica. Per i ciottoli invece torniamo in zona Borgo Egnazia dove c’è l’Archeolido, lido situato negli scavi dell’antico porto di Egnazia. 

Oltre al mare, in Valle d’Itria c’è anche tanto da visitare. A partire dalla bellissima Ostuni, che sovrasta il mare dal promontorio. Città bianca e piena di viuzze da scoprire con dei panorami mozzafiato. Ostuni è anche un punto strategico per scegliere di alloggiare sia in un hotel moderno sia in uno più caratteristico. Per una serata romantica, molto d’atmosfera il ristorante giapponese ShoAnn. Provare per credere.

Ostuni
Ostuni

A 20 minuti di macchina c’è anche Cisternino, con un centro storico tra i più belli della Puglia. Cittadina  famosa per le bombette, rotoli di carne farciti con tartufo, formaggio e spezie varie. Un po’ più lontane, Polignano, con la sua celebre scogliera, e Alberobello, famosa per i trulli del borgo antico, molto spesso colorati e illuminati. Se si è in vacanza a Luglio si può avere la possibilità di visitare Locorotondo in occasione del Locus Festival rassegna musicale che ospita ogni anno musicisti da tutto il mondo. Quest’anno, tra gli altri, anche Lauryn Hill. Altro festival molto trendy nella zona di Castellana Grotte, il Farm Festival che si svolge in una masseria.

Per il soggiorno in Puglia, oltre ai centri storici, si può scegliere di dormire in masserie o trulli originali d’epoca e mangiare in ristoranti di cucina pugliese con piatti come orecchiette, bruschette, taralli: un vero e proprio salto nella tradizione. Per non parlare poi di quelli che sono i punti forti del luogo: i ricci di Savelletri (anche se detti popolari vogliono che i ricci più buoni siano quelli pescati nei mesi con la lettera R) e il buonissimo vino della regione. Da provare: Primitivo di Manduria, Nero di Troia, Negroamaro, Salice Salentino e Castel del Monte Aglianico. 

Luna nel Pozzo
Luna nel Pozzo

E infine per i più curiosi segnalo anche una bellissima rassegna del cuore della campagna ostunense. La Luna nel Pozzo è un centro di ricerca per la cultura e le arti teatrali immerso nella natura completamente autogestito. Con spettacoli teatrali tutta la notte, lontani dai centri abitati e immersi nella magia del teatro e della location che la Valle d’Itria sa regalare.

* Per rimanere in contatto: InstagramFacebook – Newsletter*

*Tutte le foto di Elisabetta Mancini

Share