Harry Potter Exhibition: il mondo di J. K. Rowling in mostra a Milano

Harry Potter Exhibition: il mondo di J. K. Rowling in mostra a Milano

Il vecchio adagio “Attento a quello che desideri perché potresti ottenerlo” nel caso di J. K. Rowling ha assunto dimensioni colossali. In particolar modo mi risulta difficile pensare che, nell’ideare la saga del piccolo maghetto, la scrittrice britannica avesse una vaga idea del fenomeno che stava andando a creare: non solo libri e film ma un vero e proprio mondo parallelo virtuale con pagine wikipedia dedicate (vi giuro che leggendo la descrizione del Quidditch vi verranno dubbi sul suo essere uno sport solo fittizio) e un regno della magia parallelo. In questo contesto, Harry Potter Exhibition che fa tappa a Milano presso la Fabbrica del Vapore dal 12 maggio al 9 settembre dà la possibilità di addentrarsi nel regno magico, finora solo fantasioso.

Quando la creatività viene premiata

La saga di Harry Potter continua a confermarsi, anno dopo anno, una macchina per soldi. Dopo il successo dei libri (code chilometriche di bambini ad attendere l’uscita dei volumi) e cinematografico, l’Harry potter Exhibition segna un altro successo. Ricostruzione di ambienti tratti dal regno di Hogwarts con costumi e oggetti realmente usati nel film (reali nella loro finzione cinematografica, dunque). All’ingresso il vero protagonista è il Cappello Magico che “smista” alcuni dei visitatori nelle case leggendarie del regno della magia. Tutti lo provano con un’unica speranza: “Non Serpeverde!” ovviamente.

Una  bella storia di creatività premiata, in un mondo in cui il settore artistico è sempre meno in primo piano rispetto ai lavori definiti più concreti. J.K. Rowling ha dimostrato, con la sua vicenda, come anche la creatività autentica e genuina possa essere un lavoro a tempo pieno e non un hobby elitario della domenica. Ed è per questo che piace. Una storia nella storia. Quella di una madre divorziata che con difficoltà riesce a scrivere una delle pagine più belle della storia della letteratura per bambini, realizzando il suo sogno e andando oltre le difficoltà.

La magia è dentro di noi

“Buona vita a tutti” è un libricino che riprende il discorso di J. K. Rowling alla cerimonia di Laurea di Harvard in cui parla di due temi che secondo lei l’hanno portata a fare la differenza: i benefici del fallimento e il potere dell’immaginazione. Perché la vita si cambia quando si è al limite e si decide di immaginare un futuro migliore. Un messaggio di speranza per i più piccoli, e non solo.

“Non occorre la magia per trasformare il mondo. Dentro di noi abbiamo già tutto il potere che ci serve: il potere di immaginarlo migliore”.

Più libri, musica e creatività sulla Pagina Facebook. Let’s stay in touch!

Published by Stefania Barbato

Deeply interested in creativity, communication and electro pop rock sounds.